sorpresa

COMUNICATO AIRA SUI LEA

Posted on luglio 11, 2016

L’accordo sui nuovi LEA ratificato dalla Conferenza delle Regioni è un accordo politico che tuttavia dovrebbe tener conto di quelle che sono le evidenze scientifiche più accreditate degli ultimi anni. La mancanza di una specifica sezione per l’autismo che è altresì inserito tra le psicosi è un grave errore che ignora tutta la letteratura scientifica degli ultimi 30 anni.
L’autismo ha caratteristiche cliniche ben definite e sostanzialmente differenti dai disturbi psicotici.

E’ cruciale inoltre sottolineare come la condizione autistica non si esaurisce dopo il compimento del 18 anno d’età e la diagnosi formalmente non dovrebbe essere cambiata in quanto i sintomi nucleari restano stabili nel corso della vita della persona.

La differenza clinica tra le psicosi e l’autismo riguarda non solo i sintomi ma spesso proprio l’evoluzione clinica , che nel caso della persona autistica, se ben supportata socialmente, potrebbe essere totalmente in senso migliorativo. Partendo da questa considerazione scientifica è cruciale che i piani politici di attuazione strategica per l’assistenza siano mirati e costruiti su misura tenendo presente come attualmente l’approccio cognitivo-comportamentale sia quello maggiormente consigliato per supportare la persona autistica sia durante l’età evolutiva ma anche dopo il compimento 18 anni.

AIRA Associazione Italiana Ricerca Autismo

Tags: autism, legge autismo